Da una circolare del 4 Giugno 2021 a pochi giorni dalla scadenza del termine di conservazione delle fatture 2019 l’agenzia delle entrate ci comunica che sarà possibile conservare tutte le fatture transitate da SDI anche retroattivamente.

“04/06/2021
Fatturazione elettronica: disponibile la nuova funzionalità di conservazione a norma delle fatture elettroniche che consente di portare in conservazione “massivamente” le fatture elettroniche transitate da SdI. E’ sufficiente indicare, al momento dell’adesione dell’accordo di servizio, una data antecedente a quella dell’adesione stessa. A partire dalla data indicata, infatti, verranno conservate automaticamente tutte le fatture trasmesse e ricevute dal SdI anche nei periodi in cui il servizio non era attivo. Diversamente, se non si indica la data di recupero retroattivo verranno conservate solo le fatture transitate dal SdI dal giorno successivo alla data di adesione al servizio.”

https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/aree-tematiche/fatturazione-elettronica

Quindi chi ha già aderito al servizio non ha sostanzialmente differenze. Chi accede al servizio oggi avrà in conservazione tutte le fatture transitate in passato sullo SDI senza dover caricare nulla a mano.

Attenzione però: la data retroattiva indicata non potrà essere precedente al 1° gennaio del secondo anno precedente a quello di adesione. In pratica, per poter affidare la conservazione all’AdE delle fatture emesse a partire da gennaio 2019, è necessario aderire al servizio entro la fine del 2021.

Tags: